Cosa sta succedendo al settore delle schede video? I primi mesi del 2022 hanno mostrato come i prezzi delle GPU siano notevolmente diminuiti. Il trend continuerà? Sembra proprio di sì, considerando che le ultime settimane hanno segnalato che potrebbero essere in arrivo ulteriori perdite.

Infatti, i produttori che si occupano delle schede video i venditori di GPU hanno affermato che un calo dei prezzi è la logica conseguenza di questo periodo. Ma cosa sta succedendo? Abbiamo provato a capirlo nelle prossime righe.

Crollo dei prezzi, cosa succede?

prezzi schede video rtx 3080

Solamente a maggio di quest’anno, i prezzi delle schede video sono scesi del 15%, mentre il calo complessivo si è attestato tra il 10% e il 15% in tutto il 2022.

In tutto questo, alcune delle schede video più richieste sono tornate disponibili dopo essere state introvabili a causa della crisi della catena di approvvigionamento.

Il crollo della profittabilità di questa attività è dovuto ad una diminuzione generalizzata del valore delle criptovalute. Gli ultimi mesi, infatti, non sono stati il massimo per tutto il settore e molte delle migliori crypto sono scese ai minimi storici.

Addirittura, Bitcoin ha perso il 75% del suo valore rispetto al suo massimo storico ottenuto a novembre del 2021.

Ma non si tratta della prima volta in cui la redditività di chi si occupa di mining crolla. Infatti, una situazione analoga si è avuta nel 2018 a fronte di un’offerta eccessiva di GPU dedicate all’attività di mining.

Devi sapere, infatti, che il calo di prezzo delle GPU tende ad influenzare non solo il mercato al dettaglio ma anche le vendite. Infatti, è plausibile che alcune GPU usate torneranno a popolare il mercato quando i miner decideranno di abbandonare la loro attività, in vista del prossimo fork di Ethereum previsto per fine settembre, causando così una saturazione del settore.

Alcuni mesi fa, le GPU RTX 3080 sono state acquistate per più di $ 1200, oggi il prezzo minimo di questi modelli su eBay è compreso tra $500 e $650.

In tutto ciò, bisogna considerare che attraverso l’utilizzo di una GPU di questo tipo, la redditività giornaliera è di circa $0,85 al giorno, dedotti i costi energetici. Ciò sottolinea come i profitti dei miner siano veramente molto bassi. Di contro, il passaggio verso la Proof-of-Stake dovrebbe far aumentare il valore di Ehereum.

Il tuo denaro è a rischio.

Cala anche l’hash rate del mining di Bitcoin

Il calo generalizzato dei prezzi delle criptovalute ha anche causato un crollo dell’hash rate del mining di Bitcoin. All’inizio del mese scorso, l’hash rate si attestava a 231 TH/s prima di precipitare a 217 TH/s a partire dal mese successivo. Attualmente, secondo i dati di Blockchain.com l’hash rate è sceso ulteriormente a 189 TH/s.

hasrate btc

Hash Rate BTC da febbraio a oggi

Anche chi si occupa di mining da più tempo sta accusando un forte calo di redditività dalla sua attività. Infatti, i ricavi sono diminuiti di oltre il 79% negli ultimi 9 mesi. Ciò ha un forte impatto nel settore considerando che alcuni miner famosi come Compass Mining hanno dovuto abbattere i costi riducendo il personale.

Attualmente, i settori crypto che rappresentano ancora un buon investimento sono quelli legati al metaverso e ai giochi su blockchain. Per esempio, un token in fase di presale come IBAT di Battle Infinity sta riscuotendo notevole interesse e in tanti pensano che la piattaforma diventerà così popolare da far crescere il valore del suo token del 10.000% in qualche mese.

Battle Infinity - Nuova crypto metaverso da 100x

Valutazione

  • Presale da 16.500 BNB
  • Gioco Metaverso a tema sportivo
  • Sviluppato con Unreal Engine
  • Verificato da Solid Proof e CoinSniper
  • Meccaniche Play to Earn

US & World News Argomenti più discussi

Nessun risultato, prova a tornare più tardi!