Era stato già preannunciato da alcuni analisti e alla fine sembra proprio che si sia avverato. Anche la piattaforma di lending e staking di criptovalute Celsius, in concomitanza con il crollo di Bitcoin e altre crypto sembra aver manifestato la crisi subita da Anchor e Terra LUNA. Infatti, in mattinata la piattaforma ha bloccato i prelievi da parte degli utenti “in attesa che la liquidità si stabilizzi”, così è stato dichiarato dalla piattaforma.

Nel comunicato sul profilo Twitter ufficiale, Celsius ha dichiarato:

“Celsius sta mettendo in pausa tutti i prelievi, gli swap e i trasferimenti tra gli account. Operare nel miglior interesse per la nostra community è la nostra priorità principale. Continuiamo a lavorare e continueremo a condividere informazioni con la community.”

Ciò ha, ovviamente, scatenato il panico tra i suoi clienti e anche il token di governance di Celsius ha subito pesanti contrazioni di prezzo perdendo oltre il 50% in meno di 30 minuti.

Celsius grafico crollo
Il crollo di Celsius

Cosa sta succedendo?Celsius Network Logo

La piattaforma di staking e prestiti di criptovalute Celsius, sta affrontando la crisi di liquidità estraendo $ 247 milioni in Wrapped Bitcoin (wBTC) da Aave per inviarli all’exchange FTX.

Le speculazioni nella comunità degli appassionati di crypto stanno ora divampando, poiché spostare enormi quantità di wBTC, Ethereum e altre risorse crittografiche, oltre a sospendere i prelievi per gli utenti, sono segnali che Celsius abbia gestito male i suoi fondi.

La vendita di stETH (il token di Celsius ancorato a ETH) causerebbe il “depeg” e una perdita di valore importante che è già arrivata al 4,4% in meno rispetto a ETH. Da domenica Celsius ha messo in staking 204 milioni di USDC su Aave e 10 milioni di USDC e oltre 8 milioni di DAI su Compound. Un totale di $ 222 milioni che è ancora distante dai $ 247 milioni inviati a FTX.

Molto probabilmente la piattaforma sta provando a garantire la sua liquidità convertendo le crypto più volatili in stablecoin, ma ciò è un cattivo segnale sulla trasparenza di Celsius.

Sarà la fine di Celsius?

Purtroppo la fase negativa di mercato sta limando tutti i margini di manovra delle aziende e dei servizi legati alle criptovalute. Una sorta di effetto domino che potrebbe trascinare giù tutti quelle piattaforme che hanno operato al di sopra delle loro reali possibilità, soprattutto quelli che offrivano interessi troppo elevati.

Per Celsius non è ancora arrivata la fine ma la situazione appare estremamente compromessa. Gli spostamenti di capitali non sono un buon segnale e il blocco dei prelievi fa tornare in mente la crisi Argentina. Chi ha investito su Celsius dovrebbe tenersi aggiornato costantemente per vedere quali saranno gli sviluppi.

Gli investitori in criptovalute sono in gran parte impressionati dal nuovo round di FUD proveniente da Celsius. La capitalizzazione di mercato totale delle criptovalute è scesa del 7,6% fino a $ 1,02 trilioni nelle ultime 24 ore e anche le migliori altcoin stanno soffrendo parecchio.

nexo vuole comprare celsius tweet

Nexo vuole comprare Celsius?

Uno dei principali competitor di Celsius si è dichiarata pronto rilevare la società e a ripianare i suoi debiti. C’è da capire ancora bene cosa c’è dietro i movimenti di capitale delle ultime ore, ma potrebbe trattarsi di una soluzione praticabile.

Dopo poche ore dal tweet di Celsius, Nexo ha postato una comunicazione a riguardo:

Come segno di buona volontà e in un tentativo di supportare l’ecosistema degli asset digitali in questi momenti difficili, ieri abbiamo contattato il team di Celsius per offrire il nostro supporto, ma il nostro aiuto è stato rifiutato. Nexo ha una liquidità importante e stiamo preparando un’offerta per Celsius, che sarà resa pubblica.

Nonostante il rifiuto iniziale, siamo sicuri che non appena i clienti inizieranno a “bussare alla porta di Celsius” le trattative potrebbero avviarsi. Un’offerta seria potrebbe anche ridurre il panico di chi ha investito i suoi risparmi in Celsius.

Per fortuna, altre piattaforma simili come YouHodler e AQRU sembra che stiano riuscendo a tenere botta a questa crisi. Probabilmente i loro piani di investimento sono meglio bilanciati.

Argomenti più discussi

Nessun risultato, prova a tornare più tardi!