Tesla è sicuramente la casa automobilistica più in voga degli ultimi anni e si tratta ormai di un titolo azionario che ha ingolosito diversi trader autorevoli per via del suo percorso di crescita, facendo segnare a giugno 2022 una capitalizzazione di mercato di oltre 700 miliardi di dollari. 

Se anche tu hai finito per essere attratto dal suo successo e ti stai chiedendo come comprare azioni Tesla, magari senza spenderci un capitale, questa breve guida per principianti può sicuramente fare al caso tuo e spiegarti passo passo quali sono i metodi ed i broker migliori per comprare azioni tesla senza commissioni partendo da un investimento minimo.

Tutorial rapido – Come comprare azioni Tesla

Comprare azioni Tesla non è per nulla difficile, basta sapere come fare ed a quali piattaforme rivolgersi. Il leader del settore in questo caso non può che essere Libertex, ti permetterà di acquistare azioni Tesla in pochi minuti e con dei passaggi semplici ed intuitivi senza commissioni all’acquisto. 

  1. Apri un conto su Libertex e registrati sulla piattaforma. È semplice e tutto il processo richiede appena un paio di minuti
  2. 💳 Deposita i fondi iniziali selezionando il metodo di pagamento più comodo per te. Libertex richiede un deposito minimo iniziale di 100€, aperto dunque alla disponibilità di ogni investitore.
  3. 🔎 Cerca TESLA fra i titoli offerti da Libertex e apri la pagina dedicata alla compravendita di azioni Tesla. 
  4. 🛒 Seleziona “Acquista” e conferma l’operazione.

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

Una volta seguiti questi quattro passaggi, nel giro di qualche minuto avrai acquistato con successo le tue azioni Tesla da Libertex e queste appariranno nel tuo portafoglio azionario all’interno della piattaforma. Da qui potrai seguirne l’andamento con strumenti di analisi e previsioni fornite dagli analisti di Libertex. 

Ora conosci le basi per comprare azioni Tesla, ma la regola d’oro di ogni trader è quella di conoscere il suo investimento.

Vuoi saperne di più su Tesla? Allora continua a leggere e scoprirai come e perché tanti trader si stanno approcciando sempre più spesso a Tesla, investendo somme sempre maggiori. 

Dove comprare azioni Tesla – I migliori broker per azioni e CFD

Prima di acquistare, sembra scontato, dovrai avere ben chiaro dove comprare azioni Tesla. Un rapido giro su internet ti metterebbe davanti letteralmente ad un’infinità di scelte ed ecco perché in questa guida abbiamo deciso di delineare i caratteri principali di quelli che secondo noi sono i migliori broker per comprare azioni e CFD Tesla. 

Scegliere il broker giusto è fondamentale, non solo perchè sarà l’intermediario dell’operazione e prenderà dunque in deposito i soldi dell’investimento, ma anche perchè avrà accesso all’anagrafica dell’investitore. Per non mettere a rischio il tuo capitale e la tua privacy è dunque necessario affidarsi ad un broker competente e responsabile. 

Le alternative proposte di sotto non sono solo le piattaforme più sicure ed affidabili sul mercato, ma anche quelle più vantaggiose a livello di commissioni e depositi minimi richiesti, ciò le rende estremamente convenienti anche per i trader alle prime armi. 

1. Libertex – il miglior broker per principianti per comprare azioni Tesla

Libertex è uno dei migliori broker online in circolazione, adatto a investitori alle prime armi così come per i trader più esperti. Tramite la piattaforma di Libertex puoi investire in azioni Tesla a costi vantaggiosi oltre che su molti altri asset tra cui titoli azionari, criptovalute, indici, ETF, forex e commodities principalmente tramite i CFD e acquisto diretto (Libertex Invest).

La sicurezza nel fare trading con Libertex è garantita dalle regolamentazioni CySEC e FCA, che rendono Libertex completamente sicuro per gli investitori italiani ed europei. Per quanto riguarda la struttura di costi e commissioni richieste da Libertex per operare, sottolineiamo come il broker si configura con una struttura basata su degli spread vantaggiosi e flessibili. Infatti, a seconda dell’asset sul quale si vuole investire, si possono osservare con chiarezza le percentuali di spread che si dovranno sostenere per operare.

comprare azioni tesla su libertex

Per quanto riguarda comprare azioni Tesla, Libertex richiede una commissione minima dello 0,0003% e uno Spread medio di 3.40 pip. Va anche detto che per tutti i nuovi utenti e per i traders con grandi capitali, Libertex offre delle soluzioni per ridurre anche del 50% i costi relativi al trading.

Tra gli altri costi da valutare se si vuole operare con questo broker, dovrai fare attenzione a quale metodo di pagamento sceglierai per trasferire i fondi d’investimento, poiché per alcuni sono previste commissioni sui prelievi. Infine, trattandosi di trading online, non dimenticarti di tenere bene in considerazione i costi di “overnight” per mantenere le tue posizione aperte durante le finestre di chiusura dei mercati finanziari.

Aprire un account e operare sui mercati con Libertex è pratico e intuitivo, anche grazie ai servizi offerti tramite l’app per smartphone gratuita, disponibile sia per sistemi operativi IOS che Android.

Infine, Libertex viene considerata la migliore scelta per investitori principianti per operare su azioni Tesla e su molti altri asset anche grazie alla sezione dedicata alla formazione finanziaria per gli utenti. Infatti, il broker consente di migliorare le proprie conoscenze e strategie rivolte ai mercati con contenuti mirati e di supporto al trading, oltre ad offrire un comodo conto demo gratuito, tramite il quale esercitarsi senza il rischio di perdere i propri capitali reali. Per passare alle operatività reali, Libertex richiede un primo deposito di minimo 100€.

Cosa ci piace:

  • Semplicità e praticità di utilizzo
  • Spread vantaggiosi per l’acquisto di Tesla
  • Sezione formativa completa
  • Strumenti gratuiti di supporto al trading

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

2. Capital.com – tra i migliori broker in assoluto per operare online con i CFD

Capital.com è uno dei broker più conosciuti ed attivi del settore. Dal 2017 è il vero punto di riferimento per ogni investitore al dettaglio che voglia cimentarsi nel trading online ed ha velocemente scalato le classifiche di gradimento a suon di recensioni a cinque stelle diventando leader del settore. 

Capital.com ti permette di comprare azioni Tesla e migliaia di altri titoli azionari con estrema semplicità, rendendolo adatto ad ogni tipo di investitore. La piattaforma consente di negoziare CFD di azioni con una leva finanziaria fino a 1:5 permettendo di espandere il proprio investimento e controllarlo passo passo grazie ai numerosi strumenti di analisi tecnica. 

comprare azioni capitalcom

Inoltre, Capital.com non richiede alcuna commissione sul deposito di fondi e nemmeno sull’acquisto di CFD azionari, rendendo l’investimento sulla piattaforma estremamente vantaggioso, lasciando come unico “costo” aggiuntivo lo spread e le overnight fees anche se pure questi due sono piuttosto bassi. 

Si tratta poi di uno dei broker più sicuri. Capital.com è infatti regolato e certificato dalle più importanti istituzioni di sicurezza finanziaria al mondo come FCA e CYSEC. Ciò garantisce la massima sicurezza sia degli investimenti sia dei dati personali e della privacy dell’investitore che non rischia di vedere i propri dati personali utilizzati in modo improprio. 

Ciò che rende Capital.com la scelta migliore per i principianti, oltre al suo deposito minimo di soli 20€ e dunque all’ampia portata di tutti gli investitori, è la sua particolare attenzione verso corsi e formazione offerti agli utenti. La piattaforma infatti mette a disposizione gratuitamente diverse ore di video-formazione e articoli specializzati per insegnare l’ABC del trading online. 

A ciò si unisce la sua rivoluzionaria Intelligenza Artificiale, l’algoritmo di Capital.com in grado di segnalare eventuali errori nel portafoglio azionario ed evidenziare eventuali opportunità di mercato all’investitore. 

Tutte le operazioni restano consultabili tanti dal sito ufficiale di Capital.com quanto dall’App mobile, leggera ed intuitiva, messa a disposizione gratuitamente. 

Cosa ci piace:

  • Semplicità di Utilizzo
  • Deposito minimo basso
  • Nessuna commissione di acquisto per Tesla
  • Overnight fees basse
  • Ampia libreria di titoli azionari

Il 83.45% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore.

3. eToro – broker completo e innovativo per comprare azioni Tesla

Fra le piattaforme di trading più note ed apprezzate non può non esserci anche eToro: una garanzia in fatto titoli azionari e CFD molto gradita agli investitori per la sua facilità di utilizzo. 

Con un deposito minimo richiesto di appena 50€ ed una libreria di titoli ampissima, si tratta sicuramente di un broker in grado di soddisfare le esigenze di ogni investitore. 

Anche eToro non presenta alcuna commissione richiesta sul deposito o all’acquisto delle azioni, dunque non pagherai nessun extra per comprare azioni e CFD Tesla anche a fronte di spread e costi di mantenimento piuttosto bassi.

comprare azioni etoro

Uno dei grandi vantaggi di eToro è possibilità di fare Copy Trading e Social Trading che permette di copiare le strategie di investimento dei migliori trader sulla piattaforma per massimizzare il proprio profitto e discutere con altri membri della community di eToro i tuoi punti di vista e sentimenti riguardo l’evoluzione di migliaia di assets come Tesla. 

eToro si configura come una delle migliori scelte per i principianti ed i trader alle prime armi, soprattutto grazie al programma eToro Trading Academy. L’Academy di eToro offre centinaia di guide e video formativi messi gratuitamente e liberamente a disposizione degli utenti per aiutarli ad orientarsi meglio nel particolare mondo del trading online. 

Una particolarità non sempre sottolineata ma di grande importanza riguarda i metodi di deposito disponibili su eToro. Oltre ad accettare depositi provenienti da conto bancario e carte di credito o debito, la piattaforma infatti accetta anche depositi con PayPal. Si tratta di una vera e propria rarità ed i broker ad accettare questo tipo di pagamento si contano davvero sulle dita di una mano. 

Per quanto riguarda la sicurezza, anche eToro dispone delle principali autorizzazioni e licenze internazionali come FCA, CYSEC e ASIC, rendendolo uno dei broker più sicuro dove operare senza preoccuparsi di esporre ad inutili rischi il proprio capitale finanziario ed i dati personali.

Cosa ci piace:

  • Ampia libreria di assets
  • Nessuna commissione per l’acquisto di Tesla
  • Deposito minimo molto basso
  • Pagamenti con metodi tradizionali e Paypal

Il 68% dei conti degli investitori retail perde denaro negoziando CFD con questo fornitore.

Comprare azioni Tesla: Informazioni e dati sul titolo

Sapere su quale broker puntare per comprare azioni Tesla è sicuramente una parte importante dell’intero processo trattato in questo articolo, ma non tutto si risolve così. Un nodo fondamentale da sciogliere resta ancora quello di capire cosa sia Tesla e perché così tanta gente ha deciso di puntare sulla casa automobilistica texana. 

Non basta sapere le prospettive di crescita di un titolo per decidere di investirci, importante è anche cercare di capire ciò che c’è alle spalle del titolo stesso: la filosofia aziendale, il mercato reale, di cosa si occupa. Si tratta di informazioni da tenere ben presenti in mente prima di investire, in modo da capire se l’azienda possa o meno essere adatta alla tua strategia di investimento.

Di seguito dunque proveremo a fare maggiore chiarezza su questi aspetti fondamentali riguardo Tesla, trattando diversi punti come ad esempio:

  • Cos’è Tesla, dove opera ed in cosa consiste il suo Business Model
  • Storico prezzi e andamento Tesla
  • Previsioni sul prezzo delle azioni Tesla 2022
  • Perché conviene comprare azioni Tesla
  • Rischi da considerare prima di comprare azioni Tesla

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

Cos’è Tesla

comprare azioni tesla logo

Tesla è una delle case automobilistiche più importanti ed influenti sul mercato ed è oggi la prima per quanto riguarda la capitalizzazione di mercato, superando colossi come Ford, Volkswagen e l’enorme conglomerato Stellantis. 

Si tratta di una delle compagnie più innovative nel settore, resa famosa dalla produzione esclusivamente incentrata sulle auto elettriche e quasi interamente autonome grazie all’implementazione di una Intelligenza artificiale nativa sui veicoli in grado di consentire un passaggio fluido a funzioni come quella del pilota automatico. 

L’enorme successo di Tesla sul mercato è stato tale da incontrare addirittura problemi nel soddisfare la domanda di veicoli dei clienti, facendo andare rapidamente sold-out praticamente ogni lotto produttivo.

Questo ha reso il marchio Tesla qualcosa di estremamente esclusivo e lussuoso agli occhi del pubblico, non facendo altro che incrementare l’appeal del prodotto e spingere al rialzo la domanda. 

Negli ultimi tempi Tesla si sta poi muovendo verso nuovi ambienti produttivi, nel tentativo di variare la propria produzione anche al di fuori del mercato automobilistico ad esempio con Tesla Megapack, un impianto batteria su scala industriale per l’accumulo e la conservazione di energia elettrica che sta recentemente trovando fortuna oltreoceano presso diverse centrali fotovoltaiche. 

Tesla dunque si configura come una delle aziende più innovative ed all’avanguardia non soltanto nel panorama automobilistico ma dell’intero mercato americano. Non c’è dubbio, quindi, che basti la sua fama (e quella del suo proprietario) ad attirare orde di investitori. 

Valore azioni Tesla

Tesla è stata quotata per la prima al NASDAQ statunitense nel 2010, dopo aver completato la sua campagna di IPO (Offerta Pubblica Iniziale) facendo segnare un primo prezzo per azione di circa 17$ ed una conseguente valutazione dell’azienda prossima ai due miliardi di dollari. 

Inizialmente il marchio era visto con un certo scetticismo, soprattutto legato alla percezione del pubblico verso l’industria dei veicoli elettrici. Nonostante ciò, Tesla è riuscita ad emergere nel mercato ed ha contribuito a rendere le auto elettriche parte della nostra normalità. 

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

A riprova di ciò, nonostante lo split azionario di 5 a 1 operato nel 2020, il valore delle azioni Tesla oggi è cresciuto di quasi 40 volte rispetto al valore della sua IPO iniziale, arrivando al momento della scrittura di questo articolo a valere circa 647$, una crescita spaventosa avvenuta quasi interamente a partire dal 2020 ad oggi. 

A detta di molti analisti, inoltre, il potenziale finanziario di Tesla non è ancora stato raggiunto ed il valore delle azioni potrebbe salire ancora fino a superare addirittura il massimo storico del novembre 2021 con il picco di una quotazione ad oltre 1.200$ per azione.

Dal novembre 2021 al marzo 2022 il prezzo di Tesla si è mantenuto grosso modo stabile, con una caduta del valore a partire da aprile 2022, seguendo il trend generale dei mercati occidentali. 

Tenendo tuttavia conto di un periodo sulla base degli ultimi 12 mesi, da giugno 2021 a giugno 2022 il titolo fa segnare ancora andamento positivo, con un ottimo +29%. 

Si tratta di segnali estremamente solidi sul futuro di Tesla e di una sua ripresa dal calo dell’ultimo periodo.

Capitalizzazione di mercato Tesla

Tesla è una delle aziende più grandi al mondo quando si parla di capitalizzazione di mercato. Si tratta infatti di una delle poche compagnie a livello globale ad aver toccato un proprio massimo storico di 1.000 miliardi di dollari in capitalizzazione di mercato, un traguardo raggiunto fino ad ora solo da pochi grandi colossi del mercato mondiale come Amazon, Microsoft, Apple e Google. 

Al momento Tesla ha una capitalizzazione di mercato decisamente minore, intorno ai 670 miliardi di dollari. Questa diminuzione è dovuta soprattutto alla riduzione del valore delle singole azioni negli ultimi mesi che hanno avuto un effetto diretto sul restringimento della capitalizzazione di mercato rispetto al periodo precedente.

Indici di Borsa con Tesla

La rapida scalata nei mercati di Tesla è stata coronata nell’ottobre 2020 con l’ingresso nell’indice di S&P500, l’indice di borsa realizzato e curato da Standard & Poor’s nel 1957 e che racchiude un paniere delle 500 compagnie statunitensi a maggiore capitalizzazione di mercato.

L’ingresso in S&P500 è stato un grande successo ed un enorme traguardo per l’azienda, riuscita ad accedere al prestigioso indice di borsa in tempi record se si considera che nel 2010 era ancora all’interno del proprio percorso IPO. 

Non sorprende assolutamente dunque l’alta domanda di titoli azionari e prodotti Tesla, ambiti tanto nel mercato finanziario che in quello reale. Ennesima dimostrazione di ciò è il fatto che la sola Tesla contribuisca ad una larga fetta del valore complessivo dell’indice, in una misura di oltre l’1,5%. Sono meno di una decina le aziende in grado di vantare un peso maggiore all’interno di S&P500. 

Utili per azioni Tesla

Un dato per certi versi sorprendente è quello legato agli Utili per Azione (E/PS) di Tesla. Se si guardano i dati relativi agli ultimi quattro anni resi disponibili (dal 2018 al 2021), ci si accorge di qualcosa di estremamente bizzarro. Il valore degli Utili per Azioni di Tesla infatti, stando ai dati forniti dal NASDAQ, è il seguente:

Q1 Q2 Q3 Q4 Totale
2018 -0.84$ -0.85$ +0.37$ +0.17$ -1.14$
2019 -0.82$ -0.46$ +0.17$ +0.13$ -0.98$
2020 +0.02 +0.10 +0.28 +0.24 +0.64
2021 +0.39 +1.02 +1.43 +2.06 +4.90

Il fatto incredibile è come fino al 2020 tutti gli utili per azione annuali di Tesla fossero di segno negativo. Uno dei motivi principali di questa situazione è stata legata alle dichiarazioni di Tesla in merito ai suoi profitti. Questi infatti sono stati dichiarati interamente solo a partire dal 2021, ben 18 anni dopo la fondazione dell’azienda. 

La grande crescita operata nel 2021 e i fortissimi propositi mostrati dai risultati del Q1 2022 sono forti indicatori di un movimento generale estremamente positivo per Tesla in grado, secondo le previsioni, di aumentare il suo E/PS ancora di più per l’anno corrente, con gioia degli investitori. 

Previsioni valore azioni Tesla

Quando si tratta di fare delle previsioni su Tesla o di verificare in proprio le previsioni degli analisti, vanno evidenziati diversi dati. Sebbene sotto certi aspetti, sotto una luce più tecnica e teorica, Tesla possa apparire fragile e soggetta a scossoni di valore, in molti la pensano diversamente. 

Quasi tutti i principali analisti raccomandano ancora Tesla come una dei principali titoli azionari da comprare per il 2022, a maggior ragione dopo la caduta di valore dovuta ai trend di mercato dell’ultimo periodo. Le previsioni stimano un pesante rimbalzo del valore di Tesla anche alla luce della domanda di veicoli in costante aumento. 

Comprare Tesla resta dunque a detta di molti la carta vincente anche nel 2022, con forti possibilità di profitto sul medio termine, quando i mercati internazionali torneranno al loro equilibrio. 

L’ultimo treno di Tesla, dunque, è ancora ben lontano dall’essere già passato e la compagnia rappresenta ancora una ghiotta opportunità per moltissimi investitori e potrebbe essere la vera occasione del prossimo quadrimestre sul mercato.

Dividendi azioni Tesla

Come diversi titoli azionari a rapida e costante crescita, anche Tesla non ha mai pagato dividendi fino ad ora, un fatto che tutto sommato non stona se si considera che il primo vero rapporto completo sui profitti della compagnia è arrivato solo nel 2021. 

Segnali di un progressivo avvicinamento ad una reale politica di distribuzione dei dividendi iniziano però a vedersi all’orizzonte, soprattutto da quando Tesla ha chiesto ai propri investitori di operare un nuovo frazionamento azionario dopo quello del 2020. 

Questa volta, invece che un 5 a 1, dovrebbe trattarsi di un 3 a 1. Ad oggi, non è ancora stato effettuato ma il futuro potrebbe riservare questa eventualità. Gli investitori hanno comunque risposto positivamente alla proposta di un nuovo frazionamento, con un aumento del valore del titolo di oltre il 5% fatto segnare il giorno dell’annuncio. 

Resta da considerare sempre una possibilità quando si tratta di dividendi, per qualunque azienda e dunque anche per Tesla: vale la pena di concentrarsi sui dividendi e sulle azioni reali piuttosto che sul mercato finanziario e dei CFD? 

La domanda merita una risposta chiara. Bisogna tenere bene a mente come probabilmente una politica dei dividendi di Tesla pagherebbe decisamente meno rispetto alla crescita di valore delle azioni. Un esempio di ciò può venire da Apple nel 2021: cresciuta in valore del 44% ma ha corrisposto dividendi per lo 0,5%. 

Saper scegliere in modo oculato fra puntare sui dividendi o sui CFD azionari è un punto critico per ogni investitore, soprattutto quando si tratta di aziende a fortissima crescita proprio come Tesla. Da un lato la relativa sicurezza dei dividendi, un indotto passivo stabile e certo garantito dalla compagnia stessa; dall’altro i maggiori rischi ed i maggiori profitti del trading azionario con CFD, più volubile ma sicuramente nettamente più profittevole.

Frazionamento azionario e politica dei dividendi

Dal punto di vista dell’investitore, la richiesta di Tesla di procedere ad un nuovo frazionamento azionario di 3 a 1 è assolutamente vantaggiosa ed in linea con la nuova politica dei dividendi valutata dalla compagnia. 

Bisogna ricordare, infatti, come dopo il primo frazionamento di 5 a 1 del 2020 il valore dell’azienda sia praticamente raddoppiato con beneficio di tutti: proprietari ed azionisti. 

Considerando il successo dello scorso frazionamento non sorprende che gli investitori siano particolarmente entusiasti della proposta di un nuovo frazionamento in grado di consentire all’azienda di iniziare a versare dividendi annuali. 

Il punto di vista dell’investitore, tuttavia, deve anche tenere conto delle tempistiche: ad oggi ancora non è arrivato nessun frazionamento ufficiale ma le cose in pentola cominciano a scaldarsi. Se sei davvero intenzionato a muoverti verso l’acquisto di azioni Tesla, ti consigliamo vivamente di aprire un conto su Capital.com e comprarle prima che il frazionamento diventi ufficiale. Questa mossa dovrebbe consentirti di comprare le azioni Tesla ad un prezzo relativamente conveniente, prima che il mercato risponda all’evento portando ad una grossa impennata dei prezzi. 

Rapporti quadrimestrali delle azioni Tesla

Per quanto riguarda gli ultimi rapporti quadrimestrali, le azioni e l’andamento di Tesla sono estremamente positive. Analizzando i dati ufficiali dell’ultimo quadrimestre, il Q1 2022, chiuso a Marzo 2022, si può notare come gli utili siano in crescita costante. 

L’ultimo quadrimestre ha infatti fatto registrare entrate per 18,76 miliardi di dollari ed utili oltre 3,3 miliardi con un Utile per Azione 2,86$. Rispetto al quadrimestre precedente, il Q4 2021, le entrate sono aumentate di 1 miliardo circa (17,74 miliardi di $ al Q4 2021), così come gli utili netti (2,3 miliardi di $ al Q4 2021). 

Ciò che più sorprende osservando i dati è la crescita impressionante degli utili di Tesla, cresciuti addirittura di oltre il 750% da Marzo 2021 (440 milioni di $) a Marzo 2022. 

A crescere è stato anche lo stato patrimoniale dell’azienda, con l’aumento nell’ultimo quadrimestre degli attivi e con le passività rimaste sostanzialmente al livello di prima. 

Tesla nel mercato automobilistico

Il parametro sicuramente più importante da prendere in considerazione nell’analisi su Tesla e le azioni collegate all’azienda è quello legato al suo andamento sul mercato automobilistico, unico in grado di mostrare con indiscutibile chiarezza la situazione generale della compagnia nel suo “habitat”. 

Fondamentale in questo senso diventa capire la domanda di veicoli Tesla che l’azienda riceve e quanta di questa domanda è in grado di soddisfare al ritmo attuale. 

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

Nel 2021 Tesla ha confermato di aver consegnato circa un milione di veicoli, cifra impressionante se si tiene conto delle consegne 2020, ferme a circa 500.000 automobili. I veicoli consegnati dunque sono raddoppiati nel giro di poco più di un anno e gli analisti prevedono un ulteriore aumento del 100% nel 2022, con circa due milioni di veicoli consegnati. 

Per riuscire a raggiungere questi ambiziosi traguardi Tesla ha deciso di aumentare sensibilmente la propria produzione, finanziando l’espansione e l’apertura di nuovi stabilimenti sia in Texas sia in Germania, il quartier generale di Tesla nel continente Europeo.

I veicoli elettrici sono il futuro del mercato

I veicoli elettrici hanno rappresentato negli ultimi anni un interessante fenomeno di mercato, vedendo l’interesse nei loro confronti moltiplicarsi sensibilmente. Gran parte di questo mutamento si deve senza dubbio a Tesla ed alla sua fama come compagnia. Negli anni infatti il brand ha messo sotto una nuova luce, sicuramente più positiva, l’intero mercato dei veicoli elettrici. 

Proprio questo sembra essere il mercato automobilistico del futuro, non solo per il crescente interesse nei confronti delle auto elettriche, ma anche e soprattutto per le disposizioni politiche che sembrano farsi largo in particolar modo in Europa, dove l’Unione Europea ha recentemente decretato lo stop alle vendite delle auto a gasolio a partire dal 2030. Ciò finirà chiaramente per aprire enormi mercati a Tesla ed alle altre case automobilistiche attive nel settore ibrido ed elettrico. 

Comprare azioni tesla giga berlin

Basti pensare a come si tratti di un fenomeno già in corso: nel solo 2021 infatti sono state vendute oltre 6,5 milioni di auto elettriche nel mondo, raddoppiando il dato dell’anno precedente. 

Se, quindi, da un lato della medaglia questa situazione non può fare altro che favorire lo sviluppo e la crescita di Tesla; dall’altro aiuterà in egual modo anche tutta la schiera di compagnie concorrenti venuta a formarsi nel corso degli anni, oltre allo sviluppo elettrico delle case automobilistiche tradizionali.

Le azioni tesla crescono più della concorrenza

Almeno per il momento, comunque, quello della concorrenza resta un problema decisamente minore. Negli ultimi tempi infatti Tesla ha sempre sorpassato i suoi diretti concorrenti sul lato delle vendite e dei profitti di auto elettriche.

Le azioni Tesla sono infatti quelle ad aver avuto una crescita maggiore fra tutti i principali concorrenti attivi nel settore. I maggiori competitor nel campo del “full-electric”, la cinese NIO e la statunitense Rivian, hanno perso rispettivamente il 66% ed il 74% del loro valore di mercato negli ultimi 12 mesi. Tesla, d’altro canto, ha fatto registrare un andamento positivo del 29% circa, staccando nettamente entrambe le altre case automobilistiche. 

Le azioni Tesla si pongono su una via nettamente più positiva anche di due colossi del mercato americano come Ford (-20%) e General Motors (-47%). 

Quali sono i rischi di comprare azioni Tesla?

Pur rimanendo uno dei titoli più consigliati da comprare, le azioni Tesla non sono esenti da rischi e ci sono alcuni punti da dover considerare con particolare attenzione prima di cimentarsi nell’acquisto di CFD Tesla e mettere in gioco il proprio capitale. 

Il solo fatto che un titolo venga fortemente consigliato non legittima infatti un suo acquisto al buio. Così facendo, nel mondo del trading, si finirà con l’avere solo brutte sorprese. In ogni occasione diventa quindi necessario analizzare tanto i Pro quanto i Contro di ogni possibilità di investimento, in modo da avere chiaro il quadro completo della situazione e non farsi cogliere impreparati successivamente, una volta esposti sul mercato. 

Valutazione finanziaria

Il più grande problema legato alle azioni Tesla è legato alla loro ipervalutazione. La valutazione data dal mercato è ritenuta, da diversi ribassisti, eccessiva per una compagnia che prima del 2021 aveva fatto segnare perdite a bilancio per 13 anni consecutivi. Il Rapporto Prezzo-Utili di Tesla ha dunque fatto discutere a lungo. 

Certamente, pur questo da solo non potendo determinare l’effettiva ipervalutazione o meno del titolo, si tratta comunque di un fattore da tenere sotto osservazione per diversi motivi. In primo luogo perché il Rapporto Prezzo-Utili di Tesla è assolutamente sproporzionato rispetto alla media NASDAQ. Il rateo medio del P/E sulla borsa americana è solitamente un valore prossimo a 25, nel caso di Tesla tuttavia questo valore schizza ad oltre 220 punti

Rapporto di Tesla con Bitcoin

Ha fatto molto parlare di sé il rapporto instauratosi fra Tesla e le criptovalute, con l’azienda automobilistica che a fine 2020 ha acquistato Bitcoin per un valore di oltre 1,5 miliardi di dollari. Trattandosi di un mercato, quello delle crypto, abbastanza imprevedibile ed altamente volatile, la scelta di Tesla ha destato lo stupore di diversi osservatori ed analisti. 

Ad oggi, considerato il valore del Bitcoin all’epoca dell’acquisto da parte di Tesla, si può parlare di un investimento riuscito (il valore del bitcoin da fine 2020 al giugno 2022 è aumentato di circa il 30%. 

Il rischio più grande resta sempre collegato all’andamento dei mercati sulle criptovalute: se il mercato crypto crollasse come già avvenuto più volte in passato, le perdite dall’investimento potrebbero essere un duro colpo per i bilanci e le disponibilità economiche di Tesla. Ciò finirebbe inevitabilmente per avere un impatto negativo anche sulla valutazione di mercato delle azioni Tesla, rischiando di sviluppare una pericolosa reazione a catena. 

La concorrenza a Tesla sul mercato

Pur mantenendo le distanze dai diretti concorrenti e facendo segnare andamenti di mercato nettamente superiori, sarebbe stupido non considerare l’agguerrita concorrenza a Tesla come un possibile fattore di rischio. Nonostante gli enormi vantaggi di essere stata la prima grande compagnia di auto elettriche sul mercato, è innegabile come concorrenti diretti del calibro di NIO e Rivian possano rappresentare ostacoli non da poco. 

comprare azioni tesla confronto

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

A ciò bisogna poi sommare l’ingresso di diverse importanti case automobilistiche tradizionali nel mercato dei veicoli elettrici, prima fra tutte Ford ma anche Audi, Mercedes, BMW. Tutti temibili avversari in un mercato che promette di farsi agguerritissimo nei prossimi anni e di portare ad un chiaro aumento della competizione con la nascita di nuove aziende e tecnologie sempre più incentrate sullo sviluppo delle auto elettriche soprattutto alla luce delle nuove normative europee in campo automobilistico e con lo stop alle auto a diesel a partire dal 2030

Tutorial – Come comprare azioni Tesla con Libertex

Dopo aver esplorato almeno sommariamente le caratteristiche fondamentali delle azioni Tesla e dei mercati di riferimento della compagnia, diventa opportuno mostrare effettivamente come comprare azioni Tesla. 

Si tratta di un processo tutt’altro che complicato ed il tutto va in porto in meno di una decina di minuti. Di seguito ti proponiamo pochi e semplici passaggi per riuscire ad acquistare azioni Tesla utilizzando un conto Libertex, la piattaforma da noi consigliata per via della sua sicurezza e della politica a spread ridotti adottata sulle operazioni. 

1. Apri un conto Libertex

Aprire un conto con Libertex è quanto di più facile possa esserci. L’intero processo di registrazione ti chiederà appena qualche minuto e poche informazioni di base, senza contare la possibilità di accedere automaticamente tramite il proprio account Google, Facebook o Apple senza bisogno di registrarsi.

2. Registra le credenziali

Prima di iniziare ad aprire posizioni e piazzare ordini reali, ti sarà richiesto di registrare e confermare le tue credenziali a fini fiscali. Senza questa operazione, che in genere richiede non più di qualche minuto di pazienza, non potrai operare con un conto reale ma solo tramite il conto demo messo a disposizione gratuitamente per tutti gli utenti su Libertex.

3. Deposita fondi

Una volta completata la procedura di registrazione e conferma delle credenziali identificative, procedi a depositare i fondi sul tuo conto. Libertex richiede un deposito minimo di 100€, da versare con Carta di Credito/Debito o tramite conto bancario. Una volta selezionato il metodo di pagamento e l’importo da versare, conferma l’operazione. 

4. Cerca Tesla

Dopo aver depositato i fondi sul tuo conto, dalla pagina dei mercati azionari di Libertex cerca “Tesla (TSLA)” dalla barra di ricerca. Trattandosi di uno dei titoli azionari più in voga, potresti anche trovarlo direttamente dalla homepage, quindi ti consigliamo di dare anche un’occhiata lì. Una volta trovato, clicca sul titolo per avere accesso alla sua pagina dedicata.

5. Compra azioni Tesla

Dalla pagina dedicata di Tesla su Libertex seleziona Acquista. Sui CFD azionari la piattaforma offre strumenti come Stop Loss e Take Profit, ciò ti consente di automatizzare l’operazione di trading sulle azioni Tesla. 

Una volta deciso il volume azionario da acquistare, conferma l’operazione e, se hai seguito tutti i passaggi come descritto in questi paragrafi, tutto sarà andato a buon fine e potrai trovare le azioni Tesla sul tuo portafogli azionario.

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

Come Vendere azioni Tesla

Vendere azioni Tesla non è poi tanto diverso dal procedimento seguito per acquistarle. Ti basterà infatti tornare sulla pagina dedicata a Tesla o andare sul tuo portafoglio azionario e chiudere l’operazione. 

Una volta terminata, il profitto o la perdita registrati saranno trasmessi sul tuo conto di Libertex. In caso di profitto, le operazioni per l’incasso non sono difficili e ti basterà selezionare l’opzione dalla scheda del tuo conto. Dunque seleziona il metodo di ritiro da te preferito e conferma l’operazione. Nel giro di qualche giorno al massimo (ma solitamente impiega appena qualche ora) i soldi saranno accreditati nella maniera da te scelta in fase di finalizzazione. 

Comprare azioni Tesla conviene?

Gran parte degli analisti mondiali sostengono a gran voce quale sia il momento migliore per acquistare azioni Tesla, vista la congiuntura economica del momento e le rosee prospettive future per il titolo. Tesla rimane infatti uno degli investimenti a medio-lungo termine più consigliati nonostante la perdita di valore degli ultimi mesi. 

Rimane da vedere la situazione dell’ipervalutazione nel rapporto prezzo-utili e lo sviluppo futuro di una reale e solida concorrenza, interrogativi in grado di trovare risposta solo più avanti nel tempo ma che impongono comunque cautela e di non lanciarsi all’assalto in maniera sconsiderata. 

Tesla, è prevedibile, continuerà sicuramente a crescere nel periodo a venire e nei prossimi anni con tutta probabilità toccherà dei nuovi massimi anche in vista dei possibili futuri programmi di distribuzione del dividendo che la compagnia sembra intenzionata a seguire. 

Conclusioni

In conclusione, Tesla rimane uno dei titoli più interessanti ed accattivanti del mercato mondiale, continuando ad avere un peso specifico notevole sul resto del mercato americano anche fuori dalla sua normale sfera di influenza legata al mondo delle auto elettriche. Tesla è oggi un marchio a tutto tondo con un significato ben preciso: esclusività. 

Decidere di comprare azioni Tesla oggi potrebbe essere la scelta giusta, in valutazione di diversi fattori. Ma la scelta spetta comunque a te. È doveroso informarsi in prima persona e non gettarsi nelle fauci del mercato senza prima essere sicuri di ciò che si sta facendo. Se anche dopo esserti informato o quando ti riterrai pronto vorrai ancora comprare azioni Tesla, allora ti consigliamo di facilitarti la vita e procedere tramite Libertex, semplice da usare e senza commissioni al deposito.

libertex migliori piattaforme trading

Il 70.8% dei conti degli investitori retail perde denaro.

Domande Frequenti

Come posso comprare azioni Tesla?

Dove posso comprare azioni Tesla?

Conviene comprare le azioni Tesla?

Le azioni Tesla sono state frazionate?

Qual è il deposito minimo per comprare azioni Tesla?

Quanto è quotata un’azione Tesla?

Resta Aggiornato

Unisciti agli oltre 100,000 iscritti e ricevi la nostra newsletter settimanale in cui potrai trovare informazioni sui trend recenti e più popolari, le notizie più interessanti e le analisi dei nostri esperti: così potrai assicurarti di essere sempre in anticipo sugli altri